Almanacco agricolo del Febbraio 2018
Almanacco agricolo del Febbraio 2018
MENÚ

Febbraio 2018, almanacco dell'agricoltura



Prologo del mese di Febbraio (by Patroclo)

L'inverno continua la sua parabola e il cielo sembra aprirsi nella trasparenza di nuovi colori.
Mandorli e Minose trovano sfumature antiche e sempre miracolosamente nuove per ripeterci la magia di questa stagione che profuma gia' di primavera.

Febbraio e San Valentino, anche se si tratta di una festa molto materiale, è anche un momento di confronto.

Quindi, a voi che leggete, non fatevi trovare impreparati, cercate di carpire i desideri del vostro partner e anticipate le mosse.

E, comunque, febbraio febbraietto, corto e maledetto.



Numeri della fortuna


30 46 34 51 29

Sono da giocare almeno tre volte consecutive sulla ruota di  Napoli

Fotografia del mese di Febbraio



Ricetta

Crema di carciofi e tonno

- 500 g di cuori di carciofo (anche surgelati);
- 250 g di tonno sgocciolato;
- 1 cucchiaio di aceto sianco;
- sale e olio quanto basta

Lessate i cuori di carciofo; se sono freschi saranno necessari circa tre quarti d'ora, se sono surgelati sulla confezione si troveranno le necessarie indicazioni.
Una volta lessati, scolateli per eliminare tutta l'acqua e una volta freddi passateli al passa-verdure (e' meglio non utilizzare il mixer, che potrebbe non eliminare la fibra).

A parte frullate il tonno e incorporatevi poi, mescolando a mano, il passato di carciofi e l'aceto. aggiustate di sale se necessario; chi lo desidera, potrebbe inserire anche una spolverata di pepe bianco.
Versate il composto nei vasetti avendo cura di non formare bolle d'aria; sopra versate qualche goccia d'olio, in modo da ricoprire bene la crema e chiudete. sterilizzate i vasetti come di consueto e lasciateli nella pentola sino a che l'acqua di sterilizzazione non si sarà completamente raffreddata.

Riponete in luogo buio e asciutto e attendete almeno un mese prima di consumare.





Erboristeria

Aglio e salute.

Esiste tutta una letteratura circa i salutari effetti dell'aglio. La medicina non ufficiale lo utilizza per curare una vastissima serie di disturbi e purtroppo molte persone ne fanno un uso sconsiderato.

Anzitutto andrebbe detto che l'aglio e' dannoso per chi soffre di gastrite, di eccesso di acidita' e di ulcere duodenali e in questi casi in cucina andrebbe sostituito con il peperoncino.

Per tutti gli altri disturbi non ci sono controindicazioni particolari.
Per esempio, per riequilibrare il colesterolo e i trigliceridi nel sangue e per prevenire i calcoli renali la tradizione vuole che si mangi a crudo un pezzetro d'aglio privo della parte verde centrale subito prima del pasto principale e mai con piatti che contengano brodo.

Non si devono assumere liquidi durante il pasto, ma mezz'ora prima o mezz'ora dopo. Proseguire, a settimane alterne, per 3 o 4 mesi.

Addirittura, la tradizione popolare vuole che per curare il raffreddore, la rinite allergica e l'asma si ponga uno spicchio schiacciato sempre senza la parte centrale sul comodino una notte alla settimana.



Campagna

Anche se il freddo questo anno sembra accanorsi in tutte le regioni, il mese di febbraio segna gia' l'inizio di una ripresa vegetativa che appare evidente in Riviera o sulle regioni costiere, mentre accenna appena ad apparire nelle zone dei laghi o sulle colline dell 'Italia centrale.

Se non e' ancora il tempo di pensare ad importanti lavori, e' tuttavia il momento di prepararsi ad una piu' attenta cura del giardino e quindi predisporlo alle festose fioriture di primavera.



Animali da cortile

Le fresche uova di settembre saranno deposte dai pulcini nati in questo mese (sotto incubatrice)
Si rende necessario vaccinare il pollame contro il vaiolo e le infezioni aviarie.



Frutteto

Sara' bene iniziare le irrorazioni preventive contro gli attacchi della cocciniglia, della fumaggine e i danni dei vari insetti, richiedendo gli appositi prodotti alle ditte specializzate.

Contemporaneamente, ricordare la spazzolatura dei tronchi che serve ad eliminare molti parassiti annidati sotto la corteccia e che al primo tempore riprenderanno il loro ciclo vitale.

Indispensabile anche la somministrazione di concime, senza dimenticare le irrorazioni di stimolante ormonico che garantira' una maggior produzione di frutti.



Vigneto

Inizia la potatura, ma attenzione alle temperature, dopodiche' si eseguono i diserbi, la lavorazione superficiale del terreno e, se disponibile, la concimazione organica.



Cantina

Terminano i travasi dei vini (i travasi sono il segreto fondamentale per ottenere vini perfetti) e si controllano le colmature delle botti.



Orto

E' bene provvedere alla rimozione della terra, interrando il concime posto a riparo delle aiuole di fiori da recidere o dei cespi di Rosmarino, Salvia, ecc.

Sono ormai da preparare le aiuole, ben rialzate dal terreno e suddivise dai vialetti, in cui si procedera' presto alla semina dei legumi di ogni specie.

Per facilitare la genminazione dei semi, si consiglia di coprire la terra normale con uno strato di terriccio così composto: terriccio da seme, sabbia, concime minerale.

Lo strato dovrà avere uno spessore di due cm. e servirà ad ospitare i semi stessi, favorendone la schiusura e la germinazione.

Le specie che si possono seminare ora sono:
fave - cicoria - carote - aglio - lattuga - spinaci - prezzemolo - basilico.

Lungo i vialetti che suddividono le aiuole, vialetti che sarebbe bene lastricare con mattoni o lastre di pietra fissate al terreno con cemento, sara' bene spargere una buona quantita' di prodotti che eliminano formiche e lumache, i due nemici principali delle tenere verdure.



Giardino

Tutto si sposta alla fine del mese qundo la temperatura non scende al disotto di 5-6 gradi, allora si seminano i prati con un miscuglio di loietto, erba abbastanza robusta e slanciata, e agrostide, una tipica essenza da tappeto erboso.

In contenitori ben drenati e ampi, si inserisce la composta e si semina coleus, gonfrena, pervinca, petunia, tagetes, zinnie, aster e nasturzi da trapiantare in terreno i primi giorni di maggio.

Si conclude la potatura delle rose e dei cespugli ornamentali.







© 2015 alibrando.it - P.IVA 01285270466 - info@alibrando.it

COOKIE AVVERTENZE

PRIVACY BIBLIOGRAFIA